Roberto Gualtieri

Generale

Deutschland über alles

Dopo l’ottimo risultato in Assia e il recupero ad Amburgo, successo a Monaco e Norimberga. L’Spd è in ripresa e in Germania spira un vento progressista. La Cdu ha fatto un congresso per spostarsi al centro (e il voto in Assia ha rafforzato questa scelta, perché prima ancora che un successo della Ypsilanti è stato una bocciatura per Koch, l’avversario di destra della Merkel nel partito); la Grande Coalizione ha un chiaro indirizzo riformista che nei sondaggi riscuote il gradimento dei tedeschi con percentuali sconosciute negli altri paesi europei (d’altronde il paese va a gonfie vele). Oggi riunione cruciale del Presidium e del Consiglio Nazionale dell’Spd, dove le diverse componenti del partito si confronteranno sull’apertura alla Linke anche nei Länder dell’Ovest (ma non nel governo nazionale), appoggiata da Beck ma contestata dai principali ministri e dal Seeheimer Kreis (la corrente riformista). Non deve suscitare meraviglia quindi che i media italiani quando parlano di Europa preferiscano occuparsi della famiglia reale inglese e degli Sms di Sarkozy, e che io mi scopra sempre più spesso intento a compulsare i siti delle agenzie immobiliari di Berlino.

Scontri di civiltà

Un nuovo bipolarismo non più ideologico. Nessun nemico, solo avversari. Non contro ma per. Poi per fortuna uno scorre l’ultima top ten brasiliana e si ricorda che la lotta tra il bene e il male esiste ancora, perché gli osceni Simple Plan che hanno conquistato il primo posto e Vanessa da Mata che li tallona dimostrando la vitalità inesauribile della MPB non possono essere impegnati in una civile competizione tra chi è più credibile per realizzare lo stesso programma, ma esprimono un irriducibile scontro di civiltà.

Unbundling parziali

Le minacce di multe salate da parte della commissaria (olandese, ma guarda un po’) Neelie Kroes hanno indotto E.ON a vendere la rete elettrica. Gli ideologi dell’unbundling brindano ma dimenticano che la dismissione non riguarda i gasdotti. Intanto nessuno che spieghi come mai l’umbundling non viene invocato per l’industria del petrolio…